I nostri investitori

 

Finint Investments SGR ha costantemente incrementato il numero di investitori dei propri fondi.

In particolare, Finint Investments SGR si propone quale partner ideale per il mondo imprenditoriale e dei family office.

I sottoscrittori dei prodotti di Finint Investments SGR sono in buona parte Investitori Istituzionali quali Compagnie di Assicurazioni e Istituti Bancari.

Grazie alla propria expertise Finint Investments SGR ha in gestione la liquidità di soggetti istituzionali per circa 280 milioni di euro.

Tra i propri Clienti, Finint Investments SGR conta anche soggetti ai quali presta attività di consulenza su tematiche finanziarie quali asset allocation, risk management e pricing di prodotti strutturati.
Our business
L’attività di Finint Investments SGR si basa su tre principali linee di espansione:
  • l’istituzione di fondi comuni di investimento dedicati a clienti professionali;
  • la promozione di strumenti innovativi sia di finanza mobiliare che immobiliare con l’obiettivo di sviluppare nuove opportunità di business soddisfacenti per i propri investitori;
  • la gestione completa di portafogli di investimento per conto di investitori istituzionali grazie all’apporto professionale del proprio team e di un pool qualificato e professionale di advisor tecnici e legali.
News
AVVISO: Modifiche al Regolamento di Gestione del FIA italiano riservato denominato "Fondo Finint Bond"
16 marzo 2020
Si informa che il Consiglio di Amministrazione di Finanziaria Internazionale Investments SGR S.p.A. (Finint SGR) del 28 febbraio 2020 ha approvato alcune modifiche al Regolamento di Gestione del FIA italiano riservato istituito in forma aperta denominato "Fondo Finint Bond"
LEGGI
Coronavirus: FOCUS Italia - Mercato Obbligazionario
06 marzo 2020
Da fine febbraio il mercato ha finalmente capitolato rispetto ai rischi derivanti dagli effetti del Coronavirus. Di seguito i valori dei principali indici del credito e la variazione rispetto a fine gennaio:
LEGGI
Coronavirus: FOCUS Italia - Mercato Azionario
06 marzo 2020
Dal punto di vista dei mercati azionari, come sempre accade in questi casi, si è riscontrato un consistente aumento della volatilità a seguito dello shock legato alla diffusione del virus. Dopo l’iniziale aspettativa di riuscire a contenerne la diffusione in Cina, l’Italia è entrata in questa spirale negativa a partire dalla fine del mese di febbraio, con il primo caso di contagio.
LEGGI