Storia

2004

Nasce Finint Investments SGR, prima Società di Gestione del Risparmio autorizzata in Italia ad istituire fondi immobiliari anche speculativi.

2005

  • Nasce Finint ABS – I, fondo comune di investimento mobiliare di tipo speculativo, ad emissione e rimborso mensile delle quote. In Italia, Finint ABS – I è il primo fondo hedge ABS single manager.
  • Nasce il fondo Giudecca, fondo comune di investimento speculativo immobiliare di tipo chiuso riservato a investitori qualificati. In Italia, Giudecca è il primo fondo immobiliare speculativo.

2006

  • Nasce Finint Equity – I, fondo comune di investimento mobiliare speculativo di tipo aperto.
  • Avviano l’operatività i fondi Orazio, Platone e Catullo, fondi immobiliari speculativi chiusi destinati a investitori qualificati.

2007

Lancio dei fondi immobiliari speculativi Lucrezio e Sallustio.

2008

Avviano l’operatività i fondi Aiace, Tyche ed Euripide.

2009

Lancio del fondo Copernico, primo fondo immobiliare speculativo italiano specializzato in energie rinnovabili.

2011

  • Nasce il fondo Finint Bond, fondo speculativo aperto fixed income arbitrage.
  • Finint Investments SGR avvia il fondo Finint Principal Finance 1, fondo chiuso riservato fixed income.

2012

  • Avviano l’operatività il fondo Finint Systematic, e il fondo Perseide Energie, fondo non speculativo chiuso dedicato alle energie rinnovabili.
  • Nasce il fondo Venice Waterfront, fondo immobiliare speculativo chiuso avente ad oggetto un importante sviluppo immobiliare alle porte di Venezia sul quale ad oggi è stato realizzato il polo espositivo EXPO Venice.

2013

  • Finint Investments SGR avvia i fondi Housing Sociale FVG e Housing Sociale Trentino, rispettivamente nella Regione Friuli Venezia Giulia e nella Provincia Autonoma di Trento.
  • Finint Investments SGR avvia il primo fondo armonizzato Finint Absolute Return Europa e istituisce il Fondo Minibond PMI Italia, primo fondo italiano dedicato allo strumento dei Minibond.

2014

  • Finint Investments SGR consolida la leadership come operatore italiano nel settore delle energie rinnovabili con la nascita di Finint Smart Energy e Finint Mythra Energie, fondi di tipo speculativo chiuso.
  • Nasce Finint Dynamic Equity, fondo speculativo aperto con strategia long/short equity.

2015

  • Finint Investments SGR avvia il fondo Strategico Trentino Alto Adige, FIA riservato multicomparto per sostenere la crescita delle PMI del territorio.
  • Nasce il fondo Finint Xenios con focus specifico nel settore hotellerie e viene avviato il terzo fondo di Housing Sociale denominato Uni HS AbitaRE.
  • Acquisita anche la gestione dei fondi AM Sviluppi Immobiliari (fondo immobiliare) e Networth (fondo mobiliare destinato alle energie rinnovabili), precedentemente gestiti da altre due SGR.
  • Primo closing del fondo Finint Fenice, dedicato al settore degli NPLs immobiliari.

2016

Nasce il fondo Finint Virgilio a seguito dello spin-off del portafoglio immobiliare del fondo Orazio con contestuale ristrutturazione del debito.

2017

  • Finint Investments SGR aggiunge due ulteriori fondi energy al proprio patrimonio gestito, subentrando nella gestione del fondo Obton ed istituendo il fondo Finint Horus Energie.
  • Nasce inoltre il fondo PIR compliant Finint Economia Reale Italia avente come focus d’investimento il territorio italiano, in particolare le piccole e medie imprese.

2018

  • Nasce il Fondo Finint Principal Finance, fondo di investimento alternativo (FIA) riservato, istituito in forma chiusa che ha come principale target d’investimento esposizioni verso portafogli di attivi performing e distressed originati principalmente da istituzioni finanziarie e aziende industriali italiane.

2019

  • Al via il Fondo di Minibond “PMI Italia II”, terzo fondo di private debt a carattere nazionale promosso dalla società con l’obiettivo di proseguire l’esperienza di successo avviata nel 2013 con il fondo “Minibond PMI Italia” per il finanziamento delle PMI italiane
  • Il Fondo Strategico Trentino - Alto Adige struttura l’operazione di sistema Trentino Minibond per finanziare 9 PMI trentine aderenti a Confindustria Trento (importo complessivo operazione Euro 10,2 milioni).
Our business
L’attività di Finint Investments SGR si basa su tre principali linee di espansione:
  • l’istituzione di fondi comuni di investimento dedicati a clienti professionali;
  • la promozione di strumenti innovativi sia di finanza mobiliare che immobiliare con l’obiettivo di sviluppare nuove opportunità di business soddisfacenti per i propri investitori;
  • la gestione completa di portafogli di investimento per conto di investitori istituzionali grazie all’apporto professionale del proprio team e di un pool qualificato e professionale di advisor tecnici e legali.
News
A Pordenone 35 nuovi alloggi in housing sociale
29 aprile 2021
Dopo l’iniziativa di AbitaPordenone (18 alloggi) in viale M. Grigoletti, il Fondo Housing Sociale FVG, gestito da Finint Investments SGR, mette a disposizione della popolazione di Pordenone 35 nuovi alloggi sociali, che saranno destinati prevalentemente alla locazione ad un canone calmierato e in quota parte alla vendita.
LEGGI
Il fondo Finint Bond miglior Fondo Hedge categoria Single Manager
12 aprile 2021
Finint Bond, fondo mobiliare speculativo gestito da Finint Investments SGR, è salito sul gradino più alto del podio delle gestioni migliori in termini di performance nella categoria dei fondi “single manager” per rendimenti a 36 mesi (2018 - 2020). Il riconoscimento è stato assegnato durante la diciottesima edizione dei MondoAlternative Awards.
LEGGI
Finint SGR e Copernico Sim siglano un accordo di distribuzione per il fondo Finint Economia Reale Italia (PIR)
04 febbraio 2021
Finint Investments SGR e Copernico Sim, uno dei principali player nazionali nella consulenza finanziaria indipendente, hanno finalizzato un accordo di distribuzione sul mercato italiano di Finint Economia Reale Italia, il fondo bilanciato obbligazionario che, per le sue caratteristiche PIR compliant, è stato concepito con l’obiettivo di veicolare gli investimenti verso le piccole e medie imprese italiane, al fine di stimolare l’economia reale, sostenendo così la ripresa economica del Paese.
LEGGI